Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Un bastimento di scorie nucleari

 "

decommissioning 20130116

di Alberto Zoratti - Comune info

Non era facile cercare un altro modo, oltre alla Tav, per aggredire un territorio come la Val di Susa e i suoi cittadini. Eppure, è stato trovato: il 15 gennaio, molto probabilmente, un convoglio ferroviario carico di scorie nucleari attraverserà la linea Vercelli, Asti, Torino fino alla Val Susa per andare a La Hague, in Francia. Nessuno ha avvisato i cittadini. Di certo, a Saluggia (Vercelli), dove sono raccolti i due terzi dei rifiuti radioattivi italiani, qualche genio ha sotterrato a poche decine di metri dalla Dora Baltea, un corso d’acqua a rischio alluvionale, i contenitori pieni di liquidi pericolosi e radioattivi. Ma anche questo nessuno lo ha spiegato ai cittadini. Presidi e manifestazioni ad Avigliana, Asti e in Francia. (Comune-info)

C’è un bastimento carico di scorie nucleari. E non viaggia per mare, ma per ferrovia, attraversando tra l’altro una delle zone più colpite da uno sviluppo insostenibile e da infrastrutture al limite della sopportazione: la Val Susa.

È l’eredità dell’avventura nucleare ancora rimastaci addosso dal referendum abrogativo del 1987. Il famoso decommissioning, andato a rilento per inadeguatezza politica e comunque addossato sulle bollette di tutti i cittadini, costa così come costano le procedure di sicurezza per gestire tonnellate di materiali ad alto rischio per l’ambiente e per la salute pubblica.

Leggi tutto

Svendita Italia: ora il Qatar si prende anche Meridiana Fly?

I VALORI TRADIZIONALI DELLA FAMIGLIA, SENZA LE BOTTE