Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Tango bond. In arrivo la sentenza Usa sui fondi-avvoltoio

Potrebbe arrivare oggi la decisione della Corte suprema Usa di accettare l’appello dell’Argentina contro la sentenza favorevole ai fondi-avvoltoio emessa nel novembre 2012 dal giudice Griesa del tribunale di Manhattan. Il caso è quello di coloro che non accettarono nel 2002 il processo di ristrutturazione post-default condotto attraverso il cosiddetto concambio.

Buenos Aires offrì ai creditori, detentori dei bond argentini, la sostituzione delle obbligazioni in default non nuovi titoli a rendimenti inferiori. Alla fine delle trattative l’Argentina completò il programma accettato dal del 93% dei creditori. Un 7% ha invece deciso di andare per le vie legali. Ma non si tratta di semplici risparmiatori, sono in gran parte fondi di investimento. In particolare si parla di NML Capital e Aurelius Capital Management, che ai tempi del fallimento argentino fecero un’operazione puramente speculativa, rilevando i bond in default a prezzi irrisori dai creditori originari per poi appellarsi alla giustizia statunitense per ottenere il pagamento del controvalore nominale.

Il giudice Thomas Griesa poco meno di un anno fa ha dato ragione agli speculatori, ma Buenos Aires si è sempre rifiutata di pagare i circa 1,5 miliardi di dollari pretesi dai fondi-avvoltoio e ha fatto appello alla Corte Suprema statunitense. L’Argentina «è una vittima seriale delle leggi non scritte dei lobbisti, delle agenzie di rating e dei fondi avvoltoio» ha affermato la Presidente Cristina Kirchner in occasione di un discorso all’Onu nello scorso settembre, ribadendo che il suo governo non intende cedere di fronte alle insistenze di gruppi che si avvantaggiano della speculazione finanziaria, e che hanno approfittato della peggiore crisi economica nella storia del Paese per arricchirsi.

(a.l)

La BBC, le stragi e la manipolazione delle coscienze

Kenya meglio dell'Italia (nelle infrastrutture)