Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

PASQUA (POLITICA) SENZA RESURREZIONE

I partiti l’hanno presa male, la decisione di Napolitano di mettere insieme un gruppo di “saggi” con l’incarico di formulare «proposte programmatiche in materia istituzionale e in materia economico-sociale ed europea».

Benché la dichiarazione ufficiale non manchi di specificare che quel compito andrà svolto «stabilendo contatti con i presidenti di tutti i gruppi parlamentari», e benché nel numero dei prescelti si trovino alcuni deputati e senatori, è del tutto evidente che si tratta di una conferma dell’approccio che portò alla nomina di Monti a presidente del Consiglio. Con i politici che formalmente affiancano i tecnici, ma che in realtà vi si accodano.

D’altro canto, come abbiamo già sottolineato sabato scorso a ridosso dell’annuncio, l’obiettivo di Napolitano è continuare nella medesima direzione seguita dal novembre 2011 in poi. In mancanza di un nuovo governo, quindi, al Quirinale va più che bene mantenere in sella quello uscente. Il quale, come si è compiaciuto di rimarcare il capo dello Stato, è «tuttora in carica, benché dimissionario e peraltro non sfiduciato dal Parlamento».

Un’affermazione che va totalmente rovesciata: l’esecutivo, in quanto dimissionario, deve essere tolto di mezzo al più presto e astenersi, nel frattempo, da qualunque atto che ecceda l’ordinaria amministrazione; più che «non sfiduciato», inoltre, esso non è mai stato “fiduciato” dal nuovo Parlamento, per cui la sua legittimazione politica è nulla. Il fatto che se ne resti a Palazzo Chigi non può essere spacciato in alcun modo come un pregio, ma andrebbe inquadrato per ciò che è davvero. Ossia la conseguenza deteriore, e di per sé inaccettabile, di un’impasse politica altrettanto anomala.

Un vantaggio non già "in difesa" dell’Italia dalle turbolenze speculative dei mercati, ma a tutela dell’establishment finanziario che ha nella Troika il suo braccio operativo. Al posto del caos, o presunto tale, la marcia ordinata dei prigionieri ubbidienti.


Corea del Nord: Usa posizionano nave da guerra

Intanto (ancora) Monti