Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Pakistan. Musharraf resiste all’arresto

L'ex presidente pachistano Pervez Musharraf ha mobilitato la sua guardia del corpo per resistere all’arresto disposto dall’Alta Corte, che aveva rifiutato di estendere i termini della libertà provvisoria. Gli agenti del tribunale non sono riusciti a eseguire l’ordine di carcerazione, incapaci di affrontare i “ranger” dell’ex Presidente, asserragliati a sua difesa nella villa di questi alla periferia di Islamabad.

L’episodio è particolarmente preoccupante se si considera che il paese che non riesce a procedere all’arresto è un paese che ha la bomba atomica. La sicurezza internazionale è sicuramente più minacciata dall’atomica di uno Stato che non solo non ha più il controllo del territorio, ma che neppure nella capitale riesce ad aver ragione di milizie private, anziché da tutto l’uranio arricchito di Teheran.

La colpa non è, però, solo delle autorità pachistane, ma di chi, grazie all’avventurismo delle missioni afgane, ha portato una ventata di tale instabilità, in una regione dagli equilibri estremamente delicati, che anche governi più saldi avrebbero avuto serie difficoltà a contrastare.

(fm)


Formigoni 2010: firme false, ma oramai…

Assad il saggio, l’Occidente e Al Qaeda