Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Il Fiscal Compact ora spaventa anche Confindustria

maialettorottodi Claudio Conti - Contropiano.

Prosegue la raffica di editoriali del Sole24Ore che insistono sulla necessità di "riformare" i trattati europei, che - viene "scoperto" soltanto ora - sono anche illegali e incostituzionali.

La circostanza è notevole. Soprattutto quando persino gli imprenditori di accorgono che - con trattati così concepiti - anche loro si ritrovano "sudditi" di poteri peraltro parecchio oscuri e sen'altro privi di legittimità democratica.
Naturalmente Confindustria spinge per una "riforma" della costruzione europea, non per la sua rottura. Ma il punto di crisi viene individuato con chiarezza: o si va a una sospensione delle "regole automatiche" (che stanno facendo scattare una trappola suicida, a partire dai paesi meno forti, ma presto ricadente anche sulla Germania), per favorire quella che qui Paolo Savona indica come una "fase costituente" della nuova Europa, oppure "come extrema ratio, non resterebbe altro che decidere insieme un'uscita ordinata e governata dagli accordi presi, perché non possono essere ottemperati o perché non lo si vuole".

Leggi tutto

Ecuador, il governo mette all'asta la foresta amazzonica

Nord Corea, la guerra atomica può attendere