Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Buco Inpdap, pensioni a rischio grazie a Monti

Buco Inpdap, pensioni a rischio grazie a Monti

Un governo di tecnocrati astratti lascia dietro di sé guasti inenarrabili. Persino il Corriere della Sera è costretto a lanciare questo allarme: i dipendenti statali ed ex rischiano di non percepire la pensione "grazie" all'accorpamento con l'Inps voluto da Monti per "risparmiare".

Com'è possibile? In virtù delle diverse regole di accantonamento dei contributi vigente da sempre tra settore privato e settore pubblico. L'Inps, infatti, vede le proprie casse riempirsi con continuità grazie ai versamenti contributivi di imprese e lavoratori "privati". Mentre l'ex Inpdap non ha mai incassato nulla. Il perché è semplice: lo Stato, quando il dipendente se ne andava in pensione, provvedeva a pagargli la pensione attraverso le erogazioni mensili dell'Inpdap, facendo fronte ogni mese alle necessità di cassa.
Il problema è sorto solo con la "riunificazione" dell'Inpdap all'Inps. La cassa degli statali è arrivata infatti "vuota", e l'Inps si è trovata davanti un "buco" improvviso e colossale. Che non dipende da "squilibri del sistema pensionistico" (l'Inps è infatti strutturalmente in attivo), ma da una decisione scriteriata adottata da un governo cieco rispetto alla realtà delle istituzioni che andava manomettendo facendo finta di "fare pulizia".

Leggi tutto

Analfabetismo made in Italy

Pentagono, 500 marine a Sigonella